Angelo Haaiah,seconda sfera: Coro delle dominazioni

Angelo Haaiah

Angelo Haaiah: diplomazia, sottigliezza 

Angelo Haaiah reggente per i nati dal 28 luglio al 01 agosto

 Angelo Haaiah

Doni, attitudini, opportunità e poteri accordati dall’ Angelo Haaiah diplomazia, sottigliezza  
Il nome di Haaiah significa “Dio che illumina”

Coro delle DOMINAZIONI
Colore della Gerarchia: blu
Sede: il 26esimo Soffio e il secondo raggio angelico nel Coro degli Angeli Dominazioni, nel quale amministra le energie di Marte. Il suo elemento è il Fuoco.

L’Angelo Haaiah infonde il senso del giusto e il desiderio di edificare: di conseguenza i suoi nati tenderanno ad operare nel mondo della politica, esercitando la propria influenza nella diplomazia e nell’elaborazione di trattati e convenzioni; e potranno avere particolare potere di realizzare, e organizzare a propria discrezione, in assoluta libertà, lo spazio sociale entro cui si svolgerà la loro esistenza.

Dice L’Angelo Haziel che Haaiah fa sì che “l’esecutivo superi il potere legislativo”: è la legge del più forte, del più intelligente.

Ma attenzione! L’influenza del suo angelo contrario può far scivolare nella direzione esattamente opposta a quella indicata dall’angelo, anziché operare con equilibrio per la giustizia può condurre a un uso spregiudicato del potere.

L’Angelo Haaiah è anche l’Angelo della Fortuna: una fortuna non cieca ma donata come risultato di un lungo travaglio, l’esito di una lunga elaborazione.

Il dono dispensato dall’Angelo Haaiah è la diplomazia, la sottigliezza ed il talento politico.
L’Angelo Haaiah (da non confondere con il cherubino Hahaiah), è l’energia che rende i giudici bendisposti verso la nostra causa.
Un’affermazione da interpretare  filosoficamente in quanto tutti noi abbiamo cause da difendere e ambizioni da realizzare, possiamo guardare all’Angelo Haaiah come motore delle nostre aspirazioni, l’energia che ci aiuterà a sostenerle e realizzarle.

I nati nei giorni di reggenza dell’Angelo Haaiah ispirati da lui, sono giusti e retti, capaci di agire positivamente nei Palazzi di Giustizia, in campo sociale e politico e ovunque si richieda l’affermazione di Giustizia e Verità; agiranno in modo corretto, rispettando i principi sociali e morali, e con il suo aiuto potranno riuscire ad esteriorizzare questa forza.

L’Angelo Haaiah dona grande forza interiore; attrazione per le cose divine; finezza e diplomazia, fraternità universale, giustizia, prudenza, ricettività, pacifismo, benevolenza, incorruttibilità: dunque propensione per la giustizia e la legge e per le attività diplomatiche.

L’Angelo Haaiah concede riuscita in politica, diplomazia, magistratura, nonché nell’ambito delle attività di polizia e dello spionaggio.

L’angelo dell’abisso a lui contrario si chiama Diralisen e rappresenta le prove e le difficoltà; le strade tortuose difficili. Ispira la cospirazione e il tradimento, paranoia, caos distruttivo, autoritarismo.
La preghiera tradizionale rivolta a Haaiah è il 145° versetto del Salmo 118: Clamavi in toto corde meo, exaudi me, Domine; iustificationes tuas servano (Ti ho invocato con tutto il cuore, Signore, rispondimi; osserverò i tuoi precetti).

PREGHIERA a HAAIAH
Spero, Signore, di essere sulla Terra,
il depositario della Tua Luce,
colui che è degno di portare il Tuo Libro.
E se Tu mi concedi il potere di arbitrare i conflitti
tra persone o popoli, aiutami affinché io possa risolverli
in una prospettiva umana elevata;
pensando alla felicità delle genti,
e in armonia con le meccaniche che fanno avanzare il Tuo Universo.
Risveglia in me l’ansia per la vera spiritualità,
affinché la Luce che mi offri mi renda Tuo Ambasciatore,
Tuo Socio nell’opera del Mondo;
perché così io possa impegnare, utilmente, la mia Vita,
nella gioia, nella Pace, nella ricchezza morale e materiale ,
nella Fortuna.

Gli altri Angeli della seconda sfera: Dominazioni

Lascia un tuo commento