CANALIZZAZIONE ANGELICA: come si realizza

canalizzazione

Come si realizza La Canalizzazione Angelica?

Ci sono due tipi di canalizzazione : la canalizzazione diretta o canalizzazione passiva e la canalizzazione indiretta o canalizzazione attiva .

Nella canalizzazione diretta o canalizzazione passiva noi non interagiamo con l’energia Angelica siamo semplicemente in uno stato di trans o rilassamento molto profondo e il nostro ego e la nostra mente non possono interferire ma sono semplicemente spettatori del messaggio che arriva dagli angeli , e a questo punto l’energia angelica inizierà a comunicare attraverso di noi.
L’informazione è tanto profonda, che a volte non capiamo il senso della stessa; ma sicuramente quello che non ha senso per noi c’è l’ha per la persona che riceve la lettura. Dobbiamo semplicemente lasciar fare tutto agli angeli.
Vi assicuro che questo tipo di canalizzazione è una canalizzazione molto profonda e per la persona che fa da canale è un’esperienza bellissima , io perdo la percezione del corpo e ogni volta mi vedo avvolta in una bellissima luce dorata.
Essere canali e permettere agli angeli di comunicare attraverso di noi è un’esperienza meravigliosa di affidamento totale;  durante queste canalizzazioni gli esseri di luce operano anche su di me che sono canale per riequilibrare le mie energie interiori, infatti tutte le volte che riapro gli occhi e riprendo la mia consapevolezza mi sento magnificamente sento un senso di pace di benessere e di amore infinito.
Molte volte gli Angeli operano anche processi di riequilibrio energetico e guarigione attraverso di noi che canalizziamo, mi è capitato spesso di porre le mani senza saperlo su determinate parti del corpo della persona che mi stava davanti e di sentire un’energia immensa che scorreva dentro di me e andava all’altra persona, alla fino ho scoperto che quella persona aveva problemi fisici proprio in quel punto del corpo e dopo questo tipo di trattamento il dolore o il blocco era sparito.

Leggi anche:

Che cos’è la Canalizzazione Angelica ?

Canalizzazione indiretta o canalizzazione attiva

Lascia un tuo commento